Close

+39 051 41 21 464  info@lgssportlab.com

10 COSE CHE NON SAPEVI SUL BINOMIO “SPORT & FOOD”

1) se ti alleni o gareggi al mattino non devi restare completamente a digiuno. Molti sportivi ritengono più utile non mangiare prima dell’attività, ma in realtà basterebbe un piccolo spuntino o un pasto leggero ad almeno due ore  per sentirsi bene anche durante lo sforzo fisico.

2) Grasso a chi? Sapevate che tra gli acidi grassi gli Omega 3 non sono dannosi alla salute anzi sono amici del dimagrimento e sono essenziali sopratutto per chi fa sport visto che hanno il potere di combattere le infiammazioni, silenti o conclamate!

3) Federer preferisce cominciare la sua giornata con il dolce anziché il salato. Sulla sua tavola waffle fatti in casa con un mix di frutta fresca, un succo, un caffè e un bicchierino d’aceto!

4) Ronaldo fenomeno anche a tavola! Si al pesce e alle bevande isotoniche in allenamento, ma solo quelle preparate apposta per lui. Ronaldo nella costruzione dell’atleta assoluto oltre a corse, addominali, sonno e crioterapia, ha inserito il fattore-cibo. Sei piccoli pasti a distanza di 3-4 ore per mantenere il metabolismo sempre attivo!
5) Nibali, predilige la carne di cavallo ed alterna riso nero al farro; quando vince una tappa festeggia con un tiramisù, metà ricotta, metà mascarpone e caffè decaffeinato.

6) Ai Mondiali 2018 di calcio lo staff medico della squadra inglese ha introdotto l’erba di mate, un infuso di origini sudamericane portato in squadra dal difensore Eric Dier. La bevanda – usata già in gran quantità dalla nazionale dell’Uruguay (arrivata in Russia con una scorta di 180 chili) – garantisce l’energia di un caffè, senza i suoi effetti collaterali (nervosismo e insonnia), stimola la produzione di endorfine, provocando quindi una generale sensazione di benessere, allevia il dolore ed aiuta la digestione!

7) Alcune vitamine sono fondamentali per chi fa sport: la C, la D e la A per combattere lo stress ossidativo, la D se ti alleni al chiuso o fai indoor. L’olio di mais per esempio oltre ad essere fonte di fitosteroli e di vitamine E, è ricco di vitamina B, fondamentale contro l’affaticamento e la debolezza post attività fisica.

8) Una recente ricerca della New Nutrition Business indica tra le tendenze che caratterizzeranno sempre di più il settore alimentare la “sportivizzazione”, ovvero il crescente interesse da parte del mondo dello sport verso prodotti alimentari di largo consumo e non specifici per lo sport, purchè siano naturali e salutari.
In termini di comunicazione, la tendenza è confermata anche dalla scelta da parte di molti brand del settore food di accostare i propri prodotti all’immagine di sportivi o di società sportive, proprio per sottolineare ed avvalorare il binomio tra sport e scelte alimentari consapevoli.

9) Sapete cosa non può mancare sulla tavola del plurimedagliato olimpico Massimiliano Rosolino, vincitore della sfida in cucina con Francesca Dallapè, Andrea Lo Cicero e Vanessa Ferrari organizzata da Olio Cuore?

Il pomodoro! Che è una carica d’energia!
Rosolino, Dallapè, Lo Cicero e Ferrari protagonisti del progetto Olio Cuore #sportividiCuore
10) Prodotto bio=Vita sana e l’emblema di un corretto stile è proprio l’attività fisica. Proprio per questo per esempio Alce Nero, agricoltori biologici dal 1978, per il 2018 ha stretto una collaborazione con una serie di realtà sportive e campioni! Cristina Chirichella per esempio è stata madrina delle finali nazionali U12 di pallavolo femminile, Edoardo Gori il padrino durante il Trofeo Città Di Treviso di mini rguby e Martina Grimaldi salirà sul palco di Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale.
Edoardo Gori padrino del Torneo di mini rugby Città di Treviso 2018 con Alce Nero
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER