Close

+39 051 41 21 464  info@lgssportlab.com

10 cose che non sai su sport & studio

1) Secondo una ricerca pubblicata su Pediatrics, chi fa sport due volte la settimana migliora attenzione e rendimento in classe; 
 
2) Chi fa sport riesce meglio nello studio perchè l’attività fisica migliora i livelli di autostima, il rapporto con gli altri e rende più facile controllare lo stress, aspetto fondamentale durante gli esami e nei rapporti lavorativi.
 
3) Una ricerca dell’Università dell’Arizona ha dimostrato come chi corre regolarmente ha una migliore connettività funzionale in quelle aree della corteccia frontale coinvolte nella pianificazione, capacità gestionale e il multitasking, skills fondamentali nello studio e nel lavoro.
 
4) Correre inoltre insegna a misurarsi con obiettivi ambiziosi ma realistici migliorando l’orientamento al risultato; oltre lo studio aiuta quindi a “fare carriera”.
 

5) Mens sana in corpore sano, lo sport sembrerebbe che ci renda più intelligenti; alcuni esperti negli USA si sono accorti studiando cavie che durante l’esercizio fisico nel sangue e nel cervello degli animali aumenta la concentrazione di Irisina e che questa a sua volta stimolerebbe l’aumento nel cervello di un fattore importante per memoria e apprendimento, il fattore neurotrofico BDNF.

6) Lo sport insegna a non mollare, a trasformare il dolore in una risorsa. Nello studio e nel lavoro chi ha praticato attività sportiva si fa condizionare meno dalla sconfitte, dalla fatica e dalla frustrazione.

 
7) In età universitaria fare sport migliora concentrazione, resistenza allo stress, organizzazione del tempo e raggiungimento degli obiettivi, come il superamento di un esame.
8) Giovanni Tocci, dopo il traguardo di bronzo al Mondiale 2017 e d’argento agli Eurpei della scorsa estate si sta apprestando ad un altro successo, questa volta non dal trampolnoi, che conferma come il binomio sport&studio sia vincente. A metà ottobre infatti diventerà Dottore in Lingue!
9) E come il suo collega anche Noemi Batki, vice campionessa europea dalla piattaforma, si allena in piscina e sui libri, del corso di laurea in Comunicazione e Pubblicità!
10) Lo sport può essere talmente la propria passione da renderlo il proprio lavoro; è il caso dei rugbisti Gori e Venditti e del capitano della Nazionale Cristina Chirichella oggi in campo ma domani, grazie agli studi universitari, con una carriera nello sport management e nelle scienze motorie!
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER